Saggi


Libri Segreti - Storie di magi, per raccontare della speranza dell'uomo.
Studi tradizionali, religioni, mitologia, simbolismo, studi gnostici, pitagorismo.

 

 

Il Manoscritto del Libero Spirito

di Margherita Porete

Nove illuminazioni condannate al rogo

 MiroirJoomla

Sinossi

La vita si divide in due: prima di aver letto Margherita e dopo aver letto Margherita. Una prospettiva fusionale con la natura e di riparo in Dio nella segreta e più piccola stanza del cuore, del nostro... e del Suo.
Il libro è parzialmente consultabile su Google Book

Nel quattrocento, monaci di tutt'Europa si passavano l'un l'altro un manoscritto da leggere in segreto. Esso custodiva la chiave mistica dei nove stati in cui porre l'anima per raggiungere Dio. La giovane autrice, una donna del Nord della Francia, lo aveva divulgato a prezzo della vita. Nel 1310 il grande inquisitore di Francia aveva acceso la pira dell'auto da fé e Margherita, questo il suo nome, era morta sul rogo come eretica pertinace.

Il "Miroir des simples âmes" di Margherita Porete, che avrebbe dovuto rimanere sepolto per sempre in quelle ceneri, divenne invece la "Bibbia" di quegli infervorati di fede che col nome di "Fratelli del Libero Spirito", costruirono comunità ribelli in luoghi reconditi dell'intero continente... Un testo di misticismo legato al movimento del Libero Spirito le cui propaggini si spingono fino a Cecco d’Ascoli e forse, ai riti dell’antro della Sibilla, sulle sponde del lago di Pilato. Riproduzione anastatica del manoscritto Riccardiano in volgare, con a fianco una riduzione in linguaggio moderno, che cerca di mantenere tuttavia gli stilemi originari. Nell'introduzione: Taboriti, Begardi, Dolciniani, Bollandisti, Turlupini, Amalriciani, Segarelli... E poi ancora gli Spirituali, i Clareni, i Fraticelli di Opinione di Cecco d'Ascoli, gli Alumbrados, i Quietisti di Madame Guyon, i libertini settecenteschi...

Non solo anastatica, l'edizione contiene una trasposizione del contenuto con gli stilemi dell'autrice asciugato del carattere ripetitivo proprio di tutti i testi destinati alla lettura orale. Una svolta spirituale, un approccio contenutistico che ha suscitato l'interesse di studiosi e non solo.

Margherita Porete

Il libro è dedicato a Romana Guarnieri i cui studi consentirono la sicura attribuzione dello Specchio alla beghina Margherita Porete. Margherita nasce intorno al 1250. É originaria della Piccardia. Fu una di quelle dame infervorate di fede che cercavano la povertà, vagavano e predicavano la vita cristiana. Nello Specchio delle Anime Semplici, si legge:

Quest'anima è scorticata per mortificiazione,
arsa per ardore di fuoco di Carità,
la sua cenere gettata, anzi posta,
nel mare del nulla della volontà.


Mai parole furono tanto profetiche: si levano ardenti fino a noi dalle fiamme dell'auto da fé del 1310, in place del Grève a Pargi, dove Margherita si spense, ma non il suo Spirito Libero.

Il brano

Ecco l'incipit:

Qui comincia lo specchio delle anime semplici.
L’Anima che sale
i Sette Gradi della divina grazia
può giungere alla perfezione
già durante la vita terrena.
Voi che udirete
come l’Anima possa fare questo,
per bene intendere, dovrete essere ciò che udirete:
L’Amore divino è come una donzella
che, innamorata d’un principe
per la sua eccelsa fama,
non poteva né vederlo né sentirlo,
e ne fece l’immagine con gli occhi della mente.
Allo stesso modo io Anima vi dico:
udii parlare d'un re
che per potenza può essere detto Alessandro;
era così lontano da me
che non potevo trovare consolazione.
Per confortarmi
egli mi donò il libro che narra
del suo modo d'amare
e della pace
in cui vivono coloro che gli sono vicini,
resi da lui principi puri e liberi.

Giudizi, Recensioni, Citazioni

«Questo volume, dedicato a Romana Guarnieri, negli intenti programmatici della originale casa editrice lodigiana, che vuole seguire il "filo rosso del cattolicesimo clandestino", per dirla con le sue parole, si presenta con una sua precisa caratteristica: permettere al lettore di accostare direttamente la piú antica versione italiana (risalente forse alla fine del Trecento) del famoso "Specchio delle anime semplici" di Margherita Porete, proponendo in edizione anastatica il codice Riccardiano 1468 che la riporta pur in una traduzione assai scorretta. L'edizione ha però una sua caratteristica: a fronte della pagina del codice non c'è la trascrizione del testo, come ci si attenderebbe, ma una semplice trasposizione a cura di Prode Vaniglia, ossia un brevissimo riassunto che coglie la sostanza del discorso. Un metodo che acuisce nel lettore la voglia di leggere direttamente sul foglio del codice il testo originale scritto in carattere goticheggiante, di cui si offre una piccola guida per la traslitterazione. Ma non è un'impresa facile, poiché non tutte le pagine sono chiaramente leggibili. Alcune brevi introduzioni permettono al lettore non iniziato di rendersi conto del significato del testo mistico, che viene inserito nel movimento dei "Fratelli del Libero Spirito", sullo sfondo di sette pauperistiche del basso medioevo, di alcuni Fraticelli tra gli Spirituali francescani, degli Alumbrados spagnoli e del quietismo e semiquietismo classico e ora confluito anche nel movimento della New Age (p. 13-16). La Porete, una beghina della Piccardia, è appena proposta in un velocissimo schizzo biografico, col suo percorso di perfezione che attraverso l'amore puro giunge al dissolvimento dell'io in Dio (17-24). Il manoscritto Riccardiano è presentato in compagnia di molte altre versioni per indicarne la divulgazione segreta, ma non è descritto bibliograficamente (25-28). A conclusione si aggiungono alcuni "Cenni bibliografici" (377). Il volume, pur mancando di note critiche è leggero e curioso nella sua composizione, sarà fuori dubbio di grande utilità e gradimento agli studiosi della storia della spiritualità italiana.» Costanzo Cargnoni. (Collectanea Franciscana) Anno 2000 volumen 70 pag. 229. «...E' difficile rendere bene il senso globale di questo libro, impreziosito dalla particolare stampa che è ineccepibile. Ogni pagina reca poche righe da meditare e dalle quali l'intuizione può cominciare a spaziare in un Cielo più limpido. Il testo appare veramente, oltre le comuni, imperfette definizioni del tradizionale modo di concepire religione e misticismo, come qualcosa di puro, anche a dispetto dell'inevitabile linguaggio usato. Per alcuni aspetti ricorda gli scritti di Angela da Foligno, altra mirabile "mistica" dell'età di mezzo. Qui, per concludere, trascriviamo, come piccolo saggio, il contenuto della pagina 79: ("Cose oscure spiegate alle anime semplici"): " L'Anima Libera, dice ancora l'Amore, è assolutamente indifferente tanto alle prosperità quanto alle avversità, poiché non ha alcuna volontà e nulla vuole se non ciò che Dio vuole in lei."» Giorgio di Simone (Quaderni Gnosis); rivista dell'istituto per la ricerca sulla ipotesi della sopravvivenza e sulla filosofia esistenziale. n.3 1999 pag. 77.

«A Parigi, cuore della cultura medievale, poco dopo il rogo di 54 Templari al Mulino Saint-Antoine, il primo giugno 1310 Margherita Porete veniva arsa insieme al suo libro, Lo specchio delle anime semplici, uno dei vertici del pensiero religioso speculativo, sorta di manifesto della nobiltà dell’anima....» (Prof. GIOVANNA FOZZER) LE DONNE CONTEMPLATIVE/ - UN ROGO, UNA LUCE: LO SPECCHIO DELLE ANIME SEMPLICI DI MARGUERITE PORETE (http://www.florin.ms/beth4.htm).

Citazioni

- ne Biblioteca delle donne (sito internet) http://www.women.it/bibliotecadelledonne/bol.htm

Dove trovare questo libro

DATA PUBBLICAZIONE: 01/03/1999
ISBN: 9788887303049
PREZZO: € 18,07

Il libro può essere acquistato direttamente in casa editrice tramite invio di un'email di richiesta .
Oppure può essere trovato presso i principali book resellers online.
O ancora può essere richiesto presso la propria libreria di fiducia.

Legatura cucita, copertina rigida, formato in 16°.
 

 

 

Avviso obbligatorio sui "cookies". Come tutti i siti internet, ti dobbiamo avvertire per legge che stai lasciando traccia del tuo passaggio. Soggetti terzi possono utilizzare queste tracce per capire quale tipo di navigatore sei e quali sono le tue preferenze. Se continui la navigazione ne sei consapevole e lo accetti.