Saggi


Libri Segreti - Storie di magi, per raccontare della speranza dell'uomo.
Studi tradizionali, religioni, mitologia, simbolismo, studi gnostici, pitagorismo.

 

 

Celestino V e gli Spirituali

Il Papa delle profezie - € 20,66

 

celestinoJoomla

Ottorino Gurgo

Celestino V e gli Spirituali

Dalle profezie di Gioacchino da Fiore alle dieci illuminazioni

 

pp. 294

€ 20,66

 

ISBN 978 - 88 - 87303 - 00 - 1

Abstract

Il Papa delle profezie e i suoi rapporti con la setta degli Spirituali: un pontefice che continua a far parlare di sé a distanza di settecento anni. Celestino ha scandalizzato Dante, commosso Silone, esaltato Dario Fo, ispirato il movimento mondiale della New Age. Celestino non sembra avere pace e noi con lui. Le sue spoglie, trafugate ancora nel recente 1988 e restituite dopo pochi giorni, il suo cranio attraversato da un foro, scoperto nel 1888, che ancora fa discutere. Ecco la storia dell'inventore del Giubileo, costretto a fuggire, a piedi, a ottanta anni, lungo i tratturi fino a Vieste, alla ricerca di un impossibile imbarco per l'Oriente. Braccato, imprigionato e ucciso forse... e poi fatto santo... Solo grazie a lui è giunta fino a noi la voce di Angelo Clareno; un misterioso frate esiliato in Tessalia, che là tradusse e importò testi come la Scala del Paradiso di Giovani Climaco. Autore delle Septem Tribolationes, Clareno ha giudato la setta dei francescani Spirituali e ha cercato la Ecclesia Spiritualis di Giocchino da Fiore. Forse la trovò, sul Fiastrone, nei tormentati luoghi della Sibilla Appenninica, vicino al lago di Pilato: un lago a forma d'occhi, che si colorano periodicamente di rosso. Qui negromanti, d'ogni epoca, consacrarono talismani. E tra questi Cecco d'Ascoli, autore dell'Acerba e morto sul Rogo. Una Ecclesia Spiritualis quella di Clareno, simile ai Paradisi del Libero Spirito di Margherita Porete? Simile ai paradisi della Sibilla, abitati di fate secondo la gente? Mille i torrenti sotterranei che attraversano la storia della spiritualità cristiana, ma essi si incontrano e si incrociano a un punto: Celestino V. Egli non sembra avere pace e noi con lui. Chissà cosa voleva dirci e se lo abbiamo veramente capito.

Ottorino Gurgo

Ottorino Gurgo, giornalista parlamentare, è stato responsabile della redazione romana de "Il Mattino", direttore del "Roma", editorialista de "Il Giornale", "Il Giorno" e "L'informazione". Autore di numerosi saggi, ha scritto la biografia di Celestino V, di Pilato e, con Francesco De Core, di Ignazio Silone.

Il brano

“Commosso da quelle parole, Pietro da Fossombrone s'inginocchiò e, questa volta, Celestino non riuscì a tattenerlo. Pensava a Francesco d'Assisi, il maestro che non aveva conosciuto; a come doveva esser simile a questo vecchio eremita cui lo Spiroto Santo aveva affidato il soglio di Pietro.

«No, - disse - noi non turberemo con le nostre eresie la tua congregazione. Resteremo nella nostra solitudine.»

«E allora, - sorrise il Papa - voi sarete i poveri eremiti di Celestino V e tu non sarai più, da oggi, Pietro da Fossombrone, il peseguitato, ma Angelo Clareno poiché dalla tua partria, Chiarino, sei partito per diventare l'angelo, il messaggero della parola di Dio.»"

"Per secoli i misteri del divino non hanno smesso di appassionare gli uomini alla ricerca di un percorso che da Dio li riconducesse a Dio per portarli a vivere finalmente in quell’Età dello Spirito che Gioacchino da Fiore, Francesco d’Assisi, Celestino V, Angelo Clareno e quanti avevano seguito il loro messaggio, avevano vaticinato. Così nonostante le persecuzioni e gli accanimenti e i tentativi ripetuti e violenti d’ogni potere di spegnere le loro voci, il sogno degli Spirituali, come per centri concentrici e attraverso canali sconosciuti e insondabili, ha continuato ad espandersi, a sfidare il tempo e le tempeste, alimentando in ogni angolo del mondo, dagli eremi sperduti dell’Abruzzo, delle Marche e dell’Umbria ai grandi monti della Grecia alle antiche foreste del Perù, la speranza di un risveglio, l’ansia di una trasformazione, l’attesa di un’illuminazione.”

il volume

Legatura cucita, cartonato cm.13,6 x 20,3 spessore cm.1,7

 

 

 

Avviso obbligatorio sui "cookies". Come tutti i siti internet, ti dobbiamo avvertire per legge che stai lasciando traccia del tuo passaggio. Soggetti terzi possono utilizzare queste tracce per capire quale tipo di navigatore sei e quali sono le tue preferenze. Se continui la navigazione ne sei consapevole e lo accetti.