Sociologia

Storie vere - Quando la realtà supera la fantasia

L'Arcobaleno

Un lungo viaggio attraverso l'agorafobia e gli attacchi di panico - €_10,00

 

 ArcobalenoJm
Pierluigi Bertini

L'Arcobaleno


(narrativa testimonianza)

Euro 10,00


pp.110


ISBN 978-88-87303-41-4

Abstract

Si può essere ammalati di agorafobia e non saperlo. Si può soffrire di attacchi di panico e neppure sospettare che si tratti di questo. Tutto comincia con quella strana angoscia che ti prende all’idea di trovarti da solo in un ambiente estraneo. Oppure comincia con un senso di estraneità e confusione accompagnato da un senso di presagio come se qualcosa di grave stesse per avvenire: può succedere fermi a un semaforo, guidando l’automobile come ogni giorno... Può accadere ed accade che per la paura del disagio si decida di evitare di prendere l’auto o di uscire non accompagnati,  ecco è qui che comincia la malattia: in una serie di comportamenti evitati senza l’esistenza di un pericolo reale. Capire questo, significa guarire. Smettere di evitare significa guarire. L’autore è uscito da questa spirale dopo 40 anni di malattia grazie ai recenti orientamenti della psicologia in fatto di terapie comportamentali.

Con saggi scientifici dello psicologo Fabrizio Tabiani e dello psichiatra Paolo Cottura.

Parte del ricavato di questo libro viene devoluto all'associazione LIDAP

L'autore

Pierluigi Bertini, torinese,   oltre a L'arcobaleno per Mamma editori, ha pubblicatoun piccolo volume di poesie Cordiandoli per Ibiskos ed un piccolo saggio sull'HiFi in Auto: L'usignolo sul volante, per Firenze Edi. Libra, forte dell'esperienza fatta nell'azienda  che ha fondato e condotto al successo.

Il volume

Sovracoperta: in carta marcata e con intrusioni metalliche, con ali, stampata in quadricromia. Brossura. Formato: cm 14 x 21; spessore cm 1.

Il Brano

Far sempre la stessa strada alla stessa ora.

Far sempre il giro degli stessi negozi, tutti i sabati, accompagnando tua moglie.

Far sempre gli stessi percorsi mentali dal mattino alla sera tutti i giorni, per poter analizzare e indurre ogni situazione sotto controllo.

Evitare. Questo il lavoro più grosso.

Evitare ogni situazione a rischio, ma non solo, ogni atto che ti può portare indirettamente ad una situazione a rischio.

È un no continuo che cerchi di giustificare a te e agli altri, che cerchi oltretutto di non dover dire per evitare lo scontro, il conflitto col mondo esterno.

 

 

 

Avviso obbligatorio sui "cookies". Come tutti i siti internet, ti dobbiamo avvertire per legge che stai lasciando traccia del tuo passaggio. Soggetti terzi possono utilizzare queste tracce per capire quale tipo di navigatore sei e quali sono le tue preferenze. Se continui la navigazione ne sei consapevole e lo accetti.